Contributo per inquilini morosi incolpevoli

Ultima modifica 15 gennaio 2021

Contributi volti al sostegno degli inquilini in condizione di morosità incolpevole e titolari di contratto di locazione sul libero mercato sottoposti a procedura di sfratto.

DESCRIZIONE

Contributi messi a disposizione dalla Regione Lombardia, relativi al contenimento dell’emergenza abitativa volte al sostegno degli inquilini morosi incolpevoli titolari di contratti sul libero mercato e soggetti a provvedimento di sfratto. 

L’ Agenzia dell’ Abitare supporterà ogni cittadino nella presentazione della domanda per la richiesta di contributo

Il BANDO è pubblicato al seguente link: https://www.adarhodense.it/morosita-incolpevole/  

COME ACCEDERE

Il richiedente deve essere in possesso di tutti i seguenti requisiti:
1) essere in possesso di un reddito I.S.E. (Indicatore della Situazione Economica) non superiore a €35.000,00 o un reddito derivante da regolare attività lavorativa con valore I.S.E.E. (indicatore della Situazione Economica Equivalente) non superiore a € 26.000,00;
2) essere destinatario di un atto di intimazione di sfratto per morosità, con atto di citazione per la convalida riferito all'alloggio che occupano al momento della presentazione della domanda;
3) essere titolare di contratto di locazione di unità immobiliare ad uso abitativo registrato (sono esclusi gli immobili appartenenti alle categorie catastali A1, A8, e A9) e risiedere nell'alloggio oggetto della procedura di rilascio da almeno un anno al momento della presentazione della domanda di contributo;
4) essere in possesso di cittadinanza italiana o di un paese dell'UE, oppure nei casi di cittadini non appartenenti all'UE, di essere in possesso di un regolare titolo di soggiorno;
5) nessun componente del nucleo deve avere beneficiato negli anni precedenti di contributi per morosità incolpevole (con riferimento alle DGR N. 2648/2014, N. 4247/2015, N. 5644/2016 e N. 602/2018);
6) nessun componente del nucleo familiare deve essere titolare di diritto di proprietà, usufrutto, uso o abitazione relativamente ad altro immobile fruibile ed adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare (ai sensi dell’art.7 del Regolamento Regionale N.4/2017 e s.m.i.) nella provincia di Milano.

Per morosità incolpevole si intende la situazione determinata da perdita o da consistente riduzione della capacità reddituale riconducibile, a titolo esemplificativo e non esaustivo, ad una delle seguenti cause:
1. licenziamento
2. mobilità
3. cassa integrazione
4. mancato rinnovo di contratti a termine
5. accordi aziendali e sindacali con riduzione dell'orario di lavoro
6. cessazione di attività professionale o di impresa
7. malattia grave, infortunio o decesso di un componente del nucleo familiare che abbia comportato o la consistente riduzione del reddito complessivo del nucleo medesimo, o la necessità dell’impiego di parte notevole del reddito per fronteggiare rilevanti spese mediche e assistenziali;
8. separazione/divorzio
9. altri eventi che abbiano comportato una riduzione consistente del reddito disponibile, da valutare caso per caso.

Per consistente riduzione del reddito si intende una diminuzione di almeno il 30% delle entrate, a qualsiasi titolo percepite dalla persona/nucleo familiare richiedente, riconducibile ad una delle cause sopra elencate.
Il richiedente dovrà dimostrare la riduzione attraverso idonea documentazione attestante l’ammontare delle entrate prima e dopo il verificarsi della causa di morosità. A tal fine dovrà individuare il momento in cui la condizione si è verificata. Si ricorda che la causa della morosità deve essere successiva alla stipula/ultimo rinnovo del contratto di locazione per cui si fa istanza.

QUANDO FARE LA RICHIESTA

Solo nel periodo di apertura del bando.

Le domande potranno essere presentate, previo appuntamento, presso gli sportelli dell’Agenzia dell’Abitare Rhodense (ADA) ubicati sul territorio ed attivi nei seguenti giorni e orari:
Rho - Via Meda 30
Da lunedì a giovedì
Venerdì
9.30 - 13.00 e 14.00 - 17.30
9.30 - 12.30
Arese - via Caduti 53
Mercoledì
14.00 – 18.00
Per ogni ulteriore chiarimento rispetto al presente bando è possibile contattare l’AdaR ai seguenti recapiti:
• 02 89773380
• 377 1771405 – 377 1771423 – 351 8010013
• info@adarhodense.it

COSTI DA SOSTENERE

nessun costo

TEMPI DI ATTESA

Le domande ritenute idonee saranno finanziate in ordine cronologico fino ad esaurimento delle risorse disponibili, si veda il bando

SANZIONI

Le dichiarazioni false sono punite ai sensi del codice penale e delle leggi speciali vigenti in materia.

NORME DI RIFERIMENTO:

D.L. 102/2013, DGR N. X/5644/2016, DGR N. X/7464/2017, DGR XI/602/2018 

bando
Allegato formato pdf
Scarica