Bonus Energia

Ultima modifica 15 gennaio 2021


E' un’agevolazione introdotta dal Decreto Interministeriale (DM) 28/12/2007 con l’obiettivo di sostenere la spesa energetica delle famiglie in condizione di disagio economico, garantendo un risparmio sulla spesa annua per energia elettrica. Hanno inoltre diritto al “Bonus” tutte le famiglie presso le quali vive un soggetto in gravi condizioni di salute, costretto ad utilizzare apparecchiature domestiche elettromedicali necessarie per l’esistenza in vita.

Hanno quindi diritto al “Bonus energetico” tutti i Cittadini intestatari di una fornitura elettrica ad uso residenziale domestico, in condizioni di:

disagio economico, con un valore ISEE fino a 8.265 euro per la generalità degli aventi diritto, e con valore ISEE fino a 20.000 euro per i nuclei familiari con quattro e più figli a carico;

disagio fisico, presso i quali (anche se in un Comune diverso da quello di residenza) sono presenti persone che versano in gravi condizioni di salute tali da richiedere l’utilizzo delle apparecchiature elettromedicali necessarie per la loro esistenza in vita.

Dal 1° gennaio 2021, i cittadini non dovranno più presentare domanda per ottenere i bonus per disagio economico relativamente alla fornitura di energia elettrica, di gas naturale e per la fornitura idrica presso i Comuni o i CAF i quali non dovranno accettare più domande.

Ai cittadini/nuclei familiari aventi diritto verranno erogati automaticamente (senza necessità di presentare domanda) le seguenti tipologie di bonus:

il bonus elettrico per disagio economico

il bonus gas

il bonus idrico
 

Non verrà invece erogato automaticamente il bonus per disagio fisico il quale continuerà ad essere gestito da Comuni e/o CAF.

Per ottenere i bonus per disagio economico, pertanto, sarà sufficiente richiedere l’attestazione ISEE. Se il nucleo familiare rientrerà nelle condizioni che danno diritto al bonus, l'INPS, in conformità a quanto previsto dalla normativa sulla privacy, invierà i dati necessari al Sistema Informativo Integrato (SII), gestito dalla società Acquirente Unico, che provvederà ad incrociare i dati ricevuti con quelli relativi alle forniture di elettricità, gas e acqua consentendo l’erogazione automatica del bonus agli aventi diritto.

Per l’accesso al bonus per disagio fisico nulla cambia dal 1° gennaio 2021: i soggetti che si trovano in gravi condizioni di salute e che utilizzano apparecchiature elettromedicali dovranno continuare a fare richiesta presso i Comuni e/o i CAF delegati.

Si precisa che i bonus in corso di erogazione al 31 dicembre 2020 continueranno ad essere erogati con le modalità oggi in vigore.

Per ogni altra informazione o chiarimento e per ricevere assistenza è possibile contattare il Call Center SGAte al Numero Verde 800192719 oppure scrivere all’indirizzo di posta elettronica sgate@anci.it

COME ACCEDERE AL BONUS DISAGIO FISICO
La domanda deve essere presentata presso i seguenti CAF:
 

CAF ACLI LAINATE - Via Manzoni, 2 - tel. 02-89450080 - Previo appuntamento

  • lunedì 9.00-13.00
  • mercoledì 9.00/13.00-14.00/18.00
  • giovedì 14.00/18.00

CAF ACLI BARBAIANA - V.San Bernardo, 6 - tel. 02-93550826 - Previo appuntamento

  • lunedì 14.00/18.00
  • martedì 14.00/19.30- 9.00/13.00
  • giovedì 9.30/13.00
  • venerdì 9.00/13.00

CAF ACLI RHO - Via Perfetti 3 - tel 02-36541621

  • lunedì 9.00/13.00
  • martedì 9.00/13.00
  • mercoledì 9.00/13.00
  • venerdì 9.00/13.00

CAF CISL LAINATE - Via Mengato 22 (centro anziani)

  • ven. 9.00/12.30

CAF CISL RHO - Via Dante, 18 -  tel. 02 20525561 n. verde Tel. 800.800.730 - Previo appuntamento

  • lunedì 9.00 – 13.00 / 14.00 – 18.00
  • martedì 9.00 – 13.00 / 14.00 – 18.00
  • giovedì 9.00 – 13.00 / 14.00 – 18.00

tramite sito www.cafcisl.it scegliendo “prestazione collegata isee”

QUANDO FARE LA RICHIESTA 

per il disagio fisico in qualsiasi momento
per il Bonus energia disagio economico la richiesta viene automaticamente inoltrata da INPS al rilascio dell'ISEE.

COSTI DA SOSTENERE
Il servizio è gratuito.